Scalo ferroviario

Elemento di grande valore per il progetto – derivante dalla consapevolezza di Silva e del Gruppo EcoEridania dell’importanza di preservare l’ambiente – consiste nella riattivazione del raccordo ferroviario, in concessione da Rete Ferroviaria Italiana (RFI) e allacciato alla linea Vicenza-Schio. Lo scalo ottimizzerà le operazioni logistiche connesse all’attività industriale, in particolare per il conferimento e lo stoccaggio di sabbie vergini e la spedizione del rifiuto sterilizzato (CSS) che, frequentemente, viene avviato ad impianti di recupero esteri. La riattivazione del raccordo persegue l’obiettivo di gradualmente trasferire il trasporto dei materiali di Silva da gomma a rotaia, favorendo la sostenibilità, la riduzione dell’impatto veicolare e l’abbattimento delle emissioni di CO2.

Silva, in continuità con la filosofia di EcoEridania, pone la massima attenzione alla riduzione dell’impatto ambientale dei trasporti e negli ultimi anni si è focalizzata sulla necessità di ridurre la quantità di energia utilizzata a questo scopo attraverso l’utilizzo di veicoli green e una loro corretta manutenzione. Nel sito, infatti, saranno presenti anche:

  • serbatoio per il gasolio biologico (HVO);
  • colonnine per la ricarica dei mezzi industriali elettrici (furgoni);
  • colonnine per la ricarica delle auto elettriche.