Home/Governance

Governance

GOVERNANCE

La sostenibilità non rappresenta più una sfera d’azione separata dal business aziendale.

Gruppo EcoEridania si impegna ad integrare l’analisi finanziaria con quella ambientale, sociale e di buon governo sia per gestire i rischi che per cogliere appieno le opportunità di mercato e di crescita.

L’azienda presta piena attenzione agli aspetti più interni all’azienda nonché alla sua amministrazione.

In particolare: la condivisione dei valori con gli stakeholder, l’attenzione alla catena di fornitura, la preservazione della privacy nel rispetto dei principi della cybersecurity, la compliance ambientale e socioeconomica, il contrasto ad ogni forma di corruzione e l’attuazione di politiche di diversità nella composizione del consiglio di amministrazione.

Costruiamo il futuro un passo alla volta

CONDIVISIONE DEI VALORI CON GLI STAKEHOLDER

LA CATENA DI FORNITURA

PRIVACY E CYBERSECURITY

COMPLIANCE AMBIENTALE E SOCIOECONOMICA

ANTICORRUZIONE

GESTIONE DEI RISCHI

CDA E MODELLO ORGANIZZATIVO

ETICA E INTEGRITÀ DEL BUSINESS

PERFORMANCE ECONOMICA

LA CONDIVISIONE DEI VALORI CON GLI STAKEHOLDER

All’interno del Gruppo EcoEridania riconosciamo l’importanza e la necessità di creare un dialogo trasparente, pluridirezionale e costruttivo con i nostri clienti, fornitori, azionisti, dipendenti e tutti coloro che partecipano alla vita dell’organizzazione e che ne sono influenzati.

La società ha implementato un processo di identificazione e prioritizzazione delle principali categorie di Stakeholder che ha permesso di definire una mappa individuando il livello di dipendenza e d’influenza nei confronti della stessa Società.

Coerentemente con le linee guida del Global Reporting Initiative, il Gruppo ha realizzato la prima analisi di materialità nel 2019 con l’obiettivo di definire gli aspetti maggiormente significativi (materiali) che riflettono i principali impatti economici, ambientali e sociali del Gruppo i quali influiscono sul business aziendale e sulle valutazioni e decisioni dei suoi Stakeholder.

Il punto di partenza è stato l’analisi degli aspetti del GRI Sustainability Reporting Standards, e quelli indicati dalla pubblicazione «Sustainability Topics for Sectors: What do stakeholders want to know?» (GRI, 2013). Questi sono stati arricchiti da un’analisi di benchmark di settore e dalle tematiche citate da altre pubblicazioni in ambito di sostenibilità, quali i topic identificati dai Sustainability Accounting Standard Board (SASB) e da altri temi potenzialmente rilevanti per il Gruppo e per i suoi stakeholder.

Queste tematiche sono state valutate dal top management che si è espresso sul rilievo dei temi dal punto vista dell’organizzazione e della loro influenza sulle decisioni di tutte le parti interessate. Le funzioni coinvolte nel processo di redazione Bilancio di Sostenibilità hanno valutato le tematiche individuate, prioritizzandole sulla base della loro rilevanza.

Responsabilità sociale verso i dipendenti

Politiche e progetti volti alla promozione del benessere dei dipendenti attraverso iniziative che garantiscano condizioni di lavoro adeguate e assicurino pari opportunità a tutti i dipendenti, iniziative di valorizzazione dei talenti a garanzia della buona salute e della sicurezza dei lavoratori

Governance & Compliance

Conduzione etica e trasparente delle attività di business attraverso un adeguato sistema di governance aziendale improntato su corrette pratiche di governo societario

Responsabilità ambientale

Impegno del Gruppo verso la salvaguardia ambientale del territorio e degli ecosistemi locali, tramite lo sviluppo di iniziative di efficientamento energetico. nelle infrastrutture legate all’attività ed alla riduzione delle emissioni inquinanti di gas a effetto serra.

Responsabilità sociale verso la Comunità

Programmi e iniziative volte allo sviluppo socio-economico delle comunità in cui il Gruppo opera, attraverso iniziative e progetti che includano il coinvolgimento della collettività.

Responsabilità sociale verso prodotti e servizi

Attuazione di pratiche, procedure e standard orientati alla gestione responsabile del servizio in tutto il processo con l’intento di soddisfare tutte le esigenze.

Responsabilità sociale verso la catena di fornitura

Politiche per una gestione responsabile della catena di fornitura attraverso la promozione di buone pratiche legate alla sostenibilità e alla responsabilità social tra i fornitori, stimolando il miglioramento dell’affidabilità e della sicurezza nell’erogazione di servizi

Responsabilità economica

Promozione di performance economiche sostenibili che contribuiscano alla ridistribuzione del valore economico generato dal Gruppo agli stakeholder

LA CATENA DI FORNITURA

Il Gruppo ha strutturato la propria catena di fornitura suddividendola per tipologia, ambito territoriale di riferimento e volumi di spesa per area geografica, prediligendo fornitori con sede in Italia.

Le singole sedi del Gruppo vengono rifornite seguendo un criterio territoriale, in modo da abbattere l’impatto del trasporto sia sull’ambiente che sui costi: nei casi in cui questo non sia possibile vengono selezionati degli hub posizionati strategicamente, in modo che le consegne vengano effettuate con automezzi del parco veicolare del Gruppo.

La catena di fornitura può considerarsi “di nicchia” e i fornitori strategici, di ambito capital-intensive, utilizzano nella loro produzione un’alta percentuale di materiale riciclato.

Tutti i fornitori vengono qualificati secondo una vendor list al fine di accertarsi che posseggano i requisiti e ci riserviamo altresì di effettuare periodici audit di II parte al fine di verificare gli adempimenti con captazione di evidenze oggettive e accertamenti in loco sul pieno allineamento ai principi del Gruppo.

650 FORNITORI QUALIFICATI
98% DEL FATTURATO SU FORNITORI LOCALI

PRIVACY E CYBERSECURITY

Nel 2021 il Gruppo EcoEridania è stato vittima di un attacco informatico, che ha causato una temporanea perdita di disponibilità dei dati.

A distanza di un anno da tale attacco, non si sono verificate perdite di dati relativi all’azienda e ai suoi clienti né sono state ricevute denunce comprovate riguardanti violazioni di privacy.

L’attacco hacker ci ha spinti a effettuare, nel corso dell’anno, un’attenta analisi di valutazione del gap in termini di cybersecurity e protezione dei dati, che ha permesso l’introduzione di maggiori sistemi di controllo.

È stata introdotta una nuova Politica di Sicurezza Cibernetica, adottata per tutte le società del Gruppo EcoEridania.

Inoltre, il Gruppo si è dotato di un sistema di protezione dagli attacchi informatici, costituito da piattaforme e servizi di terze parti, periodicamente adeguati in base alla variazione della superficie di attacco, agli sviluppi degli scenari operativi ed all’evoluzione delle minacce, e compatibilmente con il profilo di rischio desiderato.

Le azioni sono volte al continuo miglioramento della protezione dei dati di Eco Eridania e dei propri clienti. Tali policy e direttiva prendono spunto dallo standard NIST (National Institute of Standards and Technology), un insieme di linee guida per mitigare i rischi di sicurezza informatica e sono allineate con il Framework Nazionale per la Cybersecurity.

data breach notificato al Garante della Privacy senza esfiltrazione di dati o compromissione dell’immagine

Data breach notificato al Garante della Privacy senza esfiltrazione di dati o compromissione immagine

COMPLIANCE AMBIENTALE E SOCIOECONOMICA

L’azienda garantisce la piena rispondenza alle normative cogenti a livello nazionale, regionale e provinciale nonché alle prescrizioni delle autorizzazioni di cui le aziende sono titolari.

Laddove i processi di lavoro quali il trasporto e/o lo smaltimento dei rifiuti dei clienti non siano gestiti direttamente, il Gruppo utilizza dei fornitori compliance con le normative accertandosi che siano in possesso delle debite autorizzazioni e non vi siano pendenze o criticità.

Aziende con ISO14001

Aziende con ISO9001. 1 azienda in iter con ottenimento ad aprile 2023

ANTICORRUZIONE E COMPORTAMENTO ANTICONCORRENZIALE

Posto che l’azienda ha una posizione di assoluta intransigenza nei confronti di qualsiasi forma di corruzione, anche nei confronti di personale di imprese private, a partire dal giugno 2020 il Gruppo si è dotato di una politica legata alla tematica dell’anticorruzione.

Ciascun dipendente, amministratore e dirigente, partner in affari ed ogni altra ‘parte interessata’ esterna è tenuto a leggere, comprendere ed applicare le procedure ed i protocolli del sistema di gestione anticorruzione e a comportarsi in conformità a quanto da esso stabilito.

Altri strumenti adottati a livello di Gruppo e facenti parte del Sistema Integrato certificato sono:

  • la procedura di gestione delle non conformità, azioni correttive e preventive che inquadra le autorità competenti, le responsabilità, le tipologie di criticità/ lacune censibili nonché le modalità di richiesta/ avvio di azioni di miglioramento;
  • la procedura Whistleblowing, attraverso cui il whistleblower può contribuire all’emersione e alla prevenzione di rischi e situazioni pregiudizievoli per l’amministrazione di appartenenza e, di riflesso, per l’interesse pubblico collettivo.
0 episodi di corruzione accertati
0 episodi di dipendenti licenziati o oggetto di provvedimenti per corruzione
0 cause legali pubbliche legate alla corruzione intrapresa contro il Gruppo o suoi dipendenti
0 azioni legali, in corso o concluse, in materia di comportamento anticoncorrenziale e violazioni delle normative
0 pene pecuniarie significative o sanzioni non monetarie per la non conformità con leggi e/o normative in materia sociale ed economica
Portale a disposizione dei dipendenti e collaboratori per segnalare eventuali irregolarità e/o violazioni mantenendo la riservatezza del denunciante

GESTIONE DEI RISCHI

Il Gruppo EcoEridania si impegna in un incessante ed attento monitoraggio delle proprie attività e prestazioni, al fine di indirizzare sulle giuste prospettive di crescita e creare efficienza.
A partire dal 2020, infatti, l’analisi di contesto e la valutazione dei rischi non sono più realizzati a livello di Gruppo ma in maniera specifica andandole a calzare su ogni unità produttiva

CDA E MODELLO ORGANIZZATIVO

La responsabilità economica, sociale ed ambientale verso gli stakeholder, l’osservanza della legge e dei regolamenti e la correttezza nella gestione e realizzazione delle attività spingono il Gruppo a promuovere e adottare elevati standard etici lungo tutta la filiera.

A questo scopo concorrono le politiche di conformità e i regolamenti interni sviluppati e diffusi per favorire la creazione di un modello di business responsabile verso l’ambiente, il mercato, i dipendenti, i fornitori e tutti i soggetti che direttamente e indirettamente hanno relazioni con le società del Gruppo.

A tal fine, per garantire le condizioni di correttezza e trasparenza nella conduzione delle attività aziendali, tutte le aziende hanno adottato un Modello di Organizzazione e Gestione in linea con il D.lgs. 231/2001 e nominato un proprio Organismo di Vigilanza.

L’adozione dei Modelli rappresenta, insieme all’adesione al Codice Etico, un potente strumento di sensibilizzazione nei confronti di tutti i dipendenti e dei soggetti coinvolti nelle attività, quali clienti, fornitori e partner operativi/ commerciali.

I Modelli garantiscono che tutti i soggetti adottino, nello svolgimento delle attività, comportamenti corretti e lineari, e che si impegnino, in modo efficace e mirato, nella prevenzione dei reati contemplati nel D.lgs. 231/2001.

Per garantire le condizioni di correttezza e trasparenza nella conduzione delle attività aziendali, tutte le aziende hanno adottato un Modello di Organizzazione e Gestione in linea con il D.lgs. 231/2001 e nominato un proprio Organismo di Vigilanza.

COMPOSIZIONE CDA DELLA CAPO GRUPPO

Componenti Donne

Componenti Uomini

Consiglio di Amministrazione
Soggetto Carica Anno di Nascita Fascia di età
Giustini Andrea Presidente 1963 >50
Cirillo Cinzia Consigliere Delegato 1965 >50
Chiarini Aldo Consigliere 1959 >50
Macleod Iain Ross Consigliere 1970 >50
Semeraro Ivana Consigliere 1975 30 - 50
Collegio sindacale
Soggetto Carica Anno di Nascita Fascia di età
Lunardi Stefano Sindaco 1971 30 - 50
Bottino Andrea Sindaco 1972 30 - 50
Lazzarone Roberto Sindaco 1958 >50
Costenaro Stefano Sindaco Supplente 1964 >50
Lettieri Giovanni Sindaco Supplente 1966 30 - 50

ETICA E INTEGRITÀ DEL BUSINESS

Attraverso il nostro Codice Etico siamo orientati e indirizzati al pieno rispetto dei principi etici.

Il Codice è da ritenersi vincolante per i Soci, gli Amministratori, i Dipendenti, ivi compresi i Dirigenti, i collaboratori a qualsiasi titolo, i consulenti, i fornitori, i laboratori di analisi, i partner commerciali, le ditte appaltatrici o in ATI o in subappalto che operino all’interno della filiera del servizio, nonché per tutti coloro che operino direttamente o indirettamente per la medesima.

L’osservanza del Codice da parte di tutti gli esponenti aziendali è di importanza fondamentale per il buon funzionamento, l’affidabilità e la reputazione del Gruppo medesimo.

L’osservanza e la revisione del documento sono demandate agli Organismi di Vigilanza nominati sulle Società del Gruppo.

Il sistema integrato del Gruppo, entro il 2023, si allineerà ai principi dello standard Social Accountability (SA) 8000 mentre la società Essere spa risulta già certificata dal 2013.

PERFORMANCE ECONOMICA & CREAZIONE DI VALORE

Creare valore economico-finanziario duraturo è un obiettivo fondamentale per il nostro Gruppo, al fine di rafforzare il nostro impegno in tutti gli ambiti, e principalmente in ambito sociale e ambientale.

Nel 2021 vi è stato un sensibile incremento attribuibile al fenomeno pandemico da COVID-19 che ha investito l’intero paese Italia a partire dal 2020 e che è perdurato per tutto l’anno successivo. Inoltre, il Gruppo nel corso dell’esercizio 2021 ha continuato a crescere per linee esterne ampliando il proprio perimetro di consolidamento.

Il valore della produzione esprime la ricchezza generata dal Gruppo EcoEridania e viene distribuito ai principali stakeholder di riferimento oppure trattenuto all’interno del Gruppo.

Si noti pertanto che la crescita del valore generato determina la possibilità di trattenere e devolvere più ricchezza rispetto all’esercizio precedente.

Nel corso dei primi mesi del 2022, la crisi politica Russa-Ucraina che sta investendo l’Europa ha portato come conseguenza un generale aumento di alcuni costi quali l’energia elettrica, il gas e l’acquisto di alcune materie. Tali aumenti non stanno inficiando in maniera significativa sulla redditività del Gruppo nel suo complesso e la marginalità al 31 marzo 2022 risulta essere sostanzialmente in linea con le previsioni di budget. Ciononostante, il fluttuamento di tali costi viene costantemente monitorato dall’azienda al fine di eventualmente rivalutare strategie di acquisti e di tariffazione.

VALORE DI PRODUZIONE
275.428 migliaia di euro
PROFITTABILITÀ
25.463 migliaia di euro