S.Ate

processo-s.ate-orizzontale-700px.png
Processo-verticale-S.ATE-300px.png

S.Ate Srl nasce ad Atessa, in Abruzzo, a metà degli anni ‘70 con il nome di Maio Srl, ed entra a far parte del Gruppo EcoEridania nel 2018.

Oggi l’azienda è impegnata in attività di raccolta, trasporto, trattamento e termovalorizzazione con recupero energetico di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi di origine sanitaria prodotti da strutture pubbliche e private.

Grazie all’impianto di sterilizzazione, S.Ate Srl fornisce un servizio di raccolta, stoccaggio ed intermediazione dei rifiuti in maniera responsabile e puntuale, nel pieno rispetto delle esigenze del cliente e in conformità alle norme vigenti applicabili.

RIFIUTI SANITARI
CONSULENZE AMBIENTALI

CHI SIAMO

S.Ate Srl nasce a metà degli anni ‘70 come Maio Srl. Inizialmente dedita all’attività pionieristica dello smaltimento dei liquidi radiografici con recupero di argento (circa dieci anni prima che la normativa nazionale disciplinasse la materia), a fine 2002 l’azienda mette in funzione un proprio impianto di termovalorizzazione, autorizzato e certificato per lo smaltimento dei rifiuti sanitari e non, con annesso recupero energetico.

A inizio 2013 l’attività di termodistruzione viene sospesa e sostituita, a partire dall’aprile dello stesso anno, dalla messa in funzione della prima di tre linee autorizzate di quello che è l’attuale impianto di sterilizzazione, la cui finalità principale è il trattamento dei rifiuti sanitari e veterinari a rischio infettivo.

A fine 2016 viene costituito il ramo d’azienda Maio.Com Srl con lo scopo di separare il core business aziendale, legato a raccolta, stoccaggio, trattamento e smaltimento del rifiuto sanitario e nel secondo semestre del 2019 vengono realizzate e messe in esercizio le altre due linee di sterilizzazione per il trattamento dei rifiuti sanitari a rischio infettivo attualmente attive, portando così la capacità di trattamento al limite autorizzativo di 24.000 ton/anno. A tal proposito, è bene sottolineare come, a partire dal primo semestre del 2020, il limite autorizzato del quantitativo di trattamento dell’impianto di sterilizzazione sia poi stato elevato a 27.600 ton/anno.

Nel 2018 S.Ate Srl entra a far parte del Gruppo EcoEridania, che ne detiene il 100%. Potendo contare sull’appoggio di tutte le aziende del Gruppo e godendo dello sviluppo di efficaci sinergie, fin dalla sua acquisizione l’azienda contribuisce quotidianamente all’affermazione e al consolidamento del Gruppo EcoEridania sul mercato e territorio nazionale.

MAPPA_ECOERIDANIA_2020_550px.jpg

UN GRUPPO, INFINITE SOLUZIONI

EcoEridania è un gruppo in grado di guardare al futuro e volto a soddisfare esigenze diverse con strumenti e competenze specifiche in continuo sviluppo.

Scopri le soluzioni

IMPIANTI

Presso la sede di Atessa sono presenti un impianto di sterilizzazione e un sistema di gestione automatica di rifiuti speciali di origine sanitaria, in particolare quelli pericolosi a rischio infettivo.

All’interno delle tre linee di sterilizzazione dell’impianto di S.Ate Srl vengono lavorate circa 500 tonnellate di rifiuti ogni settimana, due delle quali di recente costruzione.

L’impianto abruzzese ha sviluppato un sistema di gestione dell’intera filiera del rifiuto, in base alla quale quest’ultimo si trova di fatto ad essere “traghettato” dall’arrivo all’impianto fino al suo smaltimento finale, e a subire perciò trattamenti di sterilizzazione con un impatto ambientale estremamente ridotto e senza alcun rischio per gli operatori.

I rifiuti giungono alla struttura all’interno di sacchi appositi, a loro volta inseriti in bidoni riutilizzabili o contenitori monouso. I contenitori riutilizzabili vengono aperti da appositi macchinari e svuotati dal loro contenuto all’interno di un trituratore. A questo punto, i rifiuti vengono avviati alla sterilizzazione vera e propria, che avviene attraverso l’utilizzo di vapore acqueo e la combinazione di temperatura e tempo. I bidoni, una volta svuotati, vengono trasportati automaticamente alla macchina lava-bidoni per essere sanificati.

Ogni giorno vengono gestiti nell’impianto circa 9500 – 10.000 contenitori per rifiuti sanitari che vengono sanificati, disinfettati e asciugati, sottoposti poi a controllo di qualità e quindi raccolti in bancali, protetti con materiale plastico e pronti per il successivo invio al cliente. Questo ciclo si ripete fino a 12 riutilizzi, al termine dei quali vengono triturati e fusi per dare vita a nuovi contenitori presso il nostro impianto Essere Spa, a Forlì.

Per gestire tutto questo, all’interno dell’impianto troviamo:

  • Un complesso di circa 14.214 mq, dei quali 5279 mq di superficie coperta, 6953 mq di superficie scoperta impermeabilizzata e 1982 mq di superficie scoperta non impermeabilizzata.
  • Un impianto di sterilizzazione con capacità massima pari a 27.600 ton/anno.
  • Un impianto di stoccaggio con capacità massima pari a 30.000 ton/anno.
  • Una lava-bidoni.
Estremi autorizzazione Durata Ubicazione del centro Tipo di smaltimento
AIA N. 4/2013 - REGIONE ABRUZZO 16/12/2023 Via Venezia 15, Atessa (CH) Impianto di sterilizzazione dei rifiuti sanitari CER 180103* (D9). Impianto di stocaggio (D15), messa in riserva (R13), ricondizionamento e ragguppamento di rifiuti pericolosi e non pericolosi (R3, D13), triturazione e sanificazione contenitori in plastica, impianto elettrolisi per recupero argento (R4).