BioSud

processo-orizzontale-BIOSUD-E-ECOMISTRAL-700px.png
BIOSUD-E-ECOMISTRAL-verticale-300-px-.png

BioSud Srl nasce a Lecce nel 1995 ed entra a far parte del Gruppo EcoEridania nel 2015.

Oggi l’azienda è impegnata in attività di raccolta, trasporto e smaltimento di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi, con particolare attenzione a quelli di origine sanitaria prodotti da strutture pubbliche e private.

Grazie all’impianto per la termodistruzione, BioSud Srl smaltisce rifiuti direttamente raccolti o conferiti da terzi e fornisce un servizio di raccolta, stoccaggio ed intermediazione dei rifiuti in maniera responsabile e puntuale, nel pieno rispetto delle esigenze del cliente e in conformità alle norme vigenti applicabili. L’impianto, inoltre, è dotato di un impianto di stoccaggio (D15) con una potenzialità istantanea pari a 120 tonnellate per i rifiuti pericolosi a rischio infettivo e a 100 tonnellate per quelli non pericolosi.

RIFIUTI SANITARI
RIFIUTI INDUSTRIALI
FARMACI SCADUTI
OLI ESAUSTI
RIFIUTI DA UFFICIO
CONSULENZE AMBIENTALI

CHI SIAMO

L’azienda nasce nel 1995 a Lecce con l’avvio dell’impianto di incenerimento sito nella città pugliese, attraverso il quale è resa possibile la termodistruzione dei rifiuti sanitari.

Nel corso degli anni, BioSud Srl ha rivolto particolare attenzione al conseguimento e al relativo mantenimento delle certificazioni di qualità ed efficienza, intraprendendo, a partire già dal 1998, un cammino di crescita dei processi aziendali che l’ha portata a sviluppare i propri Sistemi di Gestione Qualità e Ambiente conformi alle norme UNI EN ISO 9001:2008 e 14001:2004, entrambi certificati dall’Ente di Certificazione RINA Spa.

Nel 2015 BioSud Srl entra a far parte del Gruppo EcoEridania, che ne detiene il 68%. Potendo contare sull’appoggio di tutte le aziende del Gruppo e godendo dello sviluppo di efficaci sinergie, fin dalla sua acquisizione l’azienda contribuisce quotidianamente all’affermazione e al consolidamento del Gruppo EcoEridania sul mercato e territorio nazionale.

MAPPA_ECOERIDANIA_2020_550px.jpg

UN GRUPPO, INFINITE SOLUZIONI

EcoEridania è un gruppo in grado di guardare al futuro e volto a soddisfare esigenze diverse con strumenti e competenze specifiche in continuo sviluppo.

Scopri le soluzioni

IMPIANTI

Presso la sede di Lecce è presente un inceneritore per la termovalorizzazione di rifiuti speciali di origine sanitaria, in particolare pericolosi a rischio infettivo.

L’impianto di BioSud Srl, (D10), è specializzato nel recupero energetico di rifiuti di origine sanitari e vanta una potenzialità di 7.642 tonnellate annue con sezione di recupero energetico per la termodistruzione di rifiuti pericolosi e non pericolosi, autorizzato anche allo stoccaggio (D15).

I rifiuti giungono alla struttura all’interno di sacchi appositi, a loro volta inseriti in bidoni riutilizzabili o in cartoni monouso. I bidoni riutilizzabili vengono aperti e svuotati dal loro contenuto, dunque i rifiuti vengono avviati a smaltimento dove vengono inceneriti per produrre energia, mentre i bidoni esterni vengono lavati e sanificati.

Ogni giorno vengono gestiti nell’impianto i contenitori per rifiuti sanitari che vengono sanificati, disinfettati e asciugati, sottoposti poi a controllo di qualità e quindi raccolti in bancali, protetti con materiale plastico e pronti per il successivo invio al cliente. Questo ciclo si ripete fino a 12 riutilizzi, al termine dei quali vengono triturati e fusi per dare vita a nuovi contenitori presso il nostro impianto Essere Srl, a Forlì.

Per gestire tutto questo, all’interno dell’impianto troviamo:

  • Un complesso con una superficie totale 265.000 mq, di cui 2.290 mq coperti e 6.037 mq di superficie scoperta impermeabilizzata.
  • Un inceneritore con recupero di energia con capacità massima di 7642 ton/anno.
  • Un impianto di stoccaggio con capacità istantanea di 220 tonnellate.
  • Una lava-bidoni.
Estremi autorizzazione Durata Ubicazione del centro Tipo di smaltimento
AIA N. 565/2010 - REGIONE PUGLIA 30/12/2022 Contrada Masseria Mazzarella S.P. 236, Lecce (LE) Impianto di smaltimento tramite termodistruzione con recupero di energia (D10)